Tu sei qui

integrazione alunni diversamente abili

referenti: docenti di sostegno

In collaborazione con le famiglie, le ASL e gli Enti competenti, la scuola opera su due versanti: la crescita formativa dell'alunno come individuo e cittadino e la sua preparazione come futuro lavoratore. Per questo gli interventi didattici prevedono sia il recupero e il consolidamento delle abilità strumentali di base e di quelle di transazione sociale, sia l'avvio all'apprendimento di abilità professionalizzanti o quanto meno pre-professionalizzanti, soprattutto nel campo delle attività di ufficio.

La realizzazione di questo percorso formativo culturale e professionale non può comunque prescindere dai principi del rispetto delle diversità e dell’integrazione.

Sono previste attività di integrazione riferite alla disabilità per garantire la continuità metodologica e didattica con il ciclo scolastico precedente, favorire iniziative di orientamento e ri-orientamento anche in collaborazione con i Centri di Formazione Professionale.

L’Istituto assicura l'accessibilità alle proprie strutture anche ai disabili non autonomi dal punto di vista motorio. E’ presente nell'Istituto, in sede centrale, un'aula speciale per le attività individualizzate.

I percorsi didattici per alunni disabili sono due  e prevedono, a seconda delle capacità ed esigenze dello studente, la stessa programmazione della classe o una programmazione differenziata. Gli alunni che seguono una programmazione ministeriale parteciperanno ai tirocini del terzo anno, agli stage e ai corsi della terza area post-qualifica; per gli altri la partecipazione alle suddette attività sarà valutata caso per caso, sulla base dei rispettivi P.E.I.

Gli obiettivi del progetto sono:

  • offrire agli alunni una base formativa comune nel rispetto dei diversi bisogni;
  • costruire una rete di risorse, anche in collaborazione con scuole ed enti esterni, che favorisca una sinergia delle competenze;
  • permettere una gestione coordinata monitorabile in ogni momento del percorso;

Le finalità del progetto sono:
promuovere, all’interno delle varie classi, una maggiore consapevolezza sulle problematiche dell’adolescenza con particolare riguardo alla tolleranza della diversità;
favorire l’autonomia personale e sociale dell’alunno disabile;
promuovere e sostenere l’interazione con i coetanei all’interno e all’esterno del gruppo classe: